Annuncio! Ottobre 2011

giovedì 27 ottobre 2011

Buonasera mie care lettrici!
Piccolo post di servizio per spiegare brevemente perchè questi giorni sto postando pochi interventi sul mio blog.
Come la maggior parte di voi, credo, io sono una studentessa universitaria, e i tempi di attesa tra un post e l'altro si sono fatti più lunghi semplicemente perchè ho iniziato a pieno ritmo in secondo anno di università! Purtroppo l'orario non mi aiuta, ho tantissime ore di lezione con frequenza obbligatoria, inoltre i corsi si sono fatti veramente pesanti come mole di lavoro quindi non posso assicurarvi post frequenti come prima. Cercherò comunque di fare del mio meglio, e se proprio non riesco a postare niente durante la settimana mi impegnerò a farlo nei week-end!
Sono certa che capirete la situazione, ma mi è comunque sembrato giusto avvertirvi!
Buona serata a tutte! ;)
Suze

Review Elf- Corrective Concealer

domenica 16 ottobre 2011

Prodotto: correttore
Marca: ELF
Prezzo: 4 euro
Provato in: /

Quando effettuai il mio primo ordine ELF, ho ordinato i prodotti che mi incuriosivano di più senza guardare le recensioni che c'erano nel web per ogni prodotto. Per la maggior parte dei prodotti mi è andata bene, ma per altri mi è andata proprio maluccio e questo purtroppo appartiene a quest'ultima categoria. Credo infatti che la palettina di correttori Corrective Concealer della linea studio sia il peggior prodotto ELF che abbia mai provato, cosa confermata dall'altro numero di recensioni negative che ho letto dopo averla ordinata!
Il packaging, come tutti quelli della linea studio, è completamente nero, l'unica particolarità è che ha una “finestra” rettangolare di plastica trasparente che permette di vedere i correttori che ci sono al suo interno. Questi sono quattro: uno marrone chiaro, uno marrone scuro, uno rosa e uno verde, ognuno collocato nel suo rettangolino.
All'interno della confezione possiamo trovare anche un pennellino da correttore (formato mini) abbastanza buono.
Credo che il difetto di questa palettina si possa riassumere in una frase: sono correttori che non coprono! Sono veramente troppo poco coprenti, per non far notare un'imperfezione bisogna metterne un quintale. Inoltre non appena si va a stendere il fondotinta sopra al correttore tutta la fatica fatta per stenderlo si vanifica perchè è come se scomparisse nel nulla. Questo, a mio avviso, rende il prodotto davvero difficoltoso da utilizzare. Come vedete io cerco di usarlo lo stesso perchè io finisco sempre ciò che ho in casa, quindi ha avuto molte occasioni per redimersi, ma non ci è mai riuscito.
Il colore peggiore di tutti è, come sempre, il verde; anche il rosa non è il massimo, gli unici che tentano di fare il loro lavoro sono i due marroni (a mio avviso due colori troppo simili per giustificare la presenza di due cialdine all'interno di una palette del genere, ma vabbè...).
All'inizio l'applicazione è ancora più difficile, perchè il prodotto è estremamente duro e sembra non prelevarsi né con le dita, né con il pennellino; dopo qualche tempo però (quando inizia a formarsi il “buco” per intenderci) migliora sensibilmente.

Conclusione: l'idea di base è buona, ma decisamente vi sconsiglio questo prodotto! La mia ricerca per un buon correttore continua!

Review Essence - Refreshing & Moisturizing Lipgloss in Terracotta Sunset

venerdì 14 ottobre 2011

Prodotto: lipgloss
Marca: Essence
Prezzo: 1,99 euro
Provato in: 06 terracotta sunset

Questo, insieme al Kiko Shiny Pearl Lipstick n.193, è il mio secondo prodotto passepartout per le labbra dell'estate! Quando avevo voglia di rimanere sul naturale, abbinavo al make up del giorno questo gloss o il rossetto sopracitato a seconda dell'umore ed ero a posto! XD Non so voi, ma in alcuni giorni mi sento più “da gloss” e altri “da rossetto”...capita solo a me?
Ma bando alle ciance: il packaging è semplice ma carino, il classico tubetto con tappo (color oro) che si svita Sul tubetto c'erano delle decorazioni e la scritta con il nome del prodotto che come vedete si sono cancellate.
L'applicatore è in spugna, ha una forma “allungata” e io mi ci sono trovata benissimo!
Il colore che ho scelto, il terracotta sunset, sembra color terracotta abbastanza scuro visto nella boccetta, ma quando è applicato sulle labbra c'è solo un riflesso del colore; non è molto pigmentato, ma è proprio per questo che si presta ad essere utilizzato di frequente. Un suo grande pregio, secondo me, è che dona una brillantezza a specchio favolosa; combinando questi due fattori il risultato è, secondo me, graziosissimo.
Questo prodotto, come tutti i prodotti della linea Sun Club, ha un delizioso profumo che lo rende veramente gustoso da portare sulle labbra, ma non è affatto eccessivo- o almeno a me non dà noia. Inoltre non appiccica eccessivamente e si stende con la massima facilità.

Conclusione: a me questo prodotto è piaciuto moltissimo; purtroppo sta per essere pensionato dalla Essence, quindi credo che ne comprerò altri (se li troverò nello stand) prima che sia troppo tardi! ;)


Salviamo Internet!

martedì 4 ottobre 2011

Questo blog è un blog di recensioni e consigli sui prodotti di make up e per la cura del corpo in generale, quindi l'argomento di questo post potrà sembrare non attinente. Secondo me è attinente, però, dal momento che sono una blogger e si sta mettendo a repentaglio quello che di più prezioso Internet ha da offrire: la libertà di parola e di informazione.
Il DDL intercettazioni ha appena causato la chiusura di Wikipedia Italia. Qui sotto vi riporto il testo che vi apparirà quando proverete ad aprire il sito:

"Cara lettrice, caro lettore, in queste ore Wikipedia in lingua italiana rischia di non poter più continuare a fornire quel servizio che nel corso degli anni ti è stato utile e che adesso, come al solito, stavi cercando. La pagina che volevi leggere esiste ed è solo nascosta, ma c'è il rischio che fra poco si sia costretti a cancellarla davvero.

Negli ultimi 10 anni, Wikipedia è entrata a far parte delle abitudini di milioni di utenti della Rete in cerca di un sapere neutrale, gratuito e soprattutto libero. Una nuova e immensa enciclopedia multilingue e gratuita.

Oggi, purtroppo, i pilastri di questo progetto — neutralità, libertà e verificabilità dei suoi contenuti — rischiano di essere fortemente compromessi dal comma 29 del cosiddetto DDL intercettazioni.

Tale proposta di riforma legislativa, che il Parlamento italiano sta discutendo in questi giorni, prevede, tra le altre cose, anche l'obbligo per tutti i siti web di pubblicare, entro 48 ore dalla richiesta e senza alcun commento, una rettifica su qualsiasi contenuto che il richiedente giudichi lesivo della propria immagine.

Purtroppo, la valutazione della "lesività" di detti contenuti non viene rimessa a un Giudice terzo e imparziale, ma unicamente all'opinione del soggetto che si presume danneggiato.

Quindi, in base al comma 29, chiunque si sentirà offeso da un contenuto presente su un blog, su una testata giornalistica on-line e, molto probabilmente, anche qui su Wikipedia, potrà arrogarsi il diritto — indipendentemente dalla veridicità delle informazioni ritenute offensive — di chiederne non solo la rimozione, ma anche la sostituzione con una sua "rettifica", volta a contraddire e smentire detti contenuti, anche a dispetto delle fonti presenti.

In questi anni, gli utenti di Wikipedia (ricordiamo ancora una volta che Wikipedia non ha una redazione) sono sempre stati disponibili a discutere e nel caso a correggere, ove verificato in base a fonti terze, ogni contenuto ritenuto lesivo del buon nome di chicchessia; tutto ciò senza che venissero mai meno le prerogative di neutralità e indipendenza del Progetto. Nei rarissimi casi in cui non è stato possibile trovare una soluzione, l'intera pagina è stata rimossa.

L'obbligo di pubblicare fra i nostri contenuti le smentite previste dal comma 29, senza poter addirittura entrare nel merito delle stesse e a prescindere da qualsiasi verifica, costituisce per Wikipedia una inaccettabile limitazione della propria libertà e indipendenza: tale limitazione snatura i principi alla base dell'Enciclopedia libera e ne paralizza la modalità orizzontale di accesso e contributo, ponendo di fatto fine alla sua esistenza come l'abbiamo conosciuta fino a oggi.

Sia ben chiaro: nessuno di noi vuole mettere in discussione le tutele poste a salvaguardia della reputazione, dell'onore e dell'immagine di ognuno. Si ricorda, tuttavia, che ogni cittadino italiano è già tutelato in tal senso dall'articolo 595 del codice penale, che punisce il reato di diffamazione.

Con questo comunicato, vogliamo mettere in guardia i lettori dai rischi che discendono dal lasciare all'arbitrio dei singoli la tutela della propria immagine e del proprio decoro invadendo la sfera di legittimi interessi altrui. In tali condizioni, gli utenti della Rete sarebbero indotti a smettere di occuparsi di determinati argomenti o personaggi, anche solo per "non avere problemi".

Vogliamo poter continuare a mantenere un'enciclopedia libera e aperta a tutti. La nostra voce è anche la tua voce: Wikipedia è già neutrale, perché neutralizzarla?

Gli utenti di Wikipedia"

Questo è quanto. Penso sia inutile sottolineare quanto una norma del genere sia dannosa non solo per un sito come Wikipedia, ma per i blog e per tutte le testate giornalistiche. Penso che, se diventerà legge, sarà una delle più liberticide mai approvate. Spero che anche voi abbiate voglia di condividere sul vostro blog e sulla vostra pagina facebook quello che sta succedendo, in modo da informare tutti di quello che sta accadendo (almeno finchè si può).

Suze

Review Kiko- Shiny Pearl Lipstick n.193

Prodotto: rossetto
Marca: Kiko
Prezzo: 4,50 euro (ma io l'ho preso in offerta a 3 o 2,50 euro, non ricordo)
Provato in: n. 193- beige nudo

Questo rossetto è un acquisto decisamente non recente di Kiko, mi sembra che risalga all'offerta dei rossetti a 3 euro di quest'inverno, ma posso definirlo un acquisto azzeccato in quanto l'ho usato tantissimo! Dalle foto sotto noterete che l'ho quasi finito.
Il packaging è molto semplice, il classico tubetto nero con tappo che si tira via. La cosa carina di questa linea è che il fondo del rossetto è trasparente e permette di vedere di che colore è il rossetto, rendendone così immediata l'identificazione. Trovo questa confezione molto comoda!
Il colore che ho preso è un nude (che sul sito viene falsato moltissimo, sembra più scuro di quello che effettivamente è), e l'ho scelto perchè cercavo un sostituto del mio rossetto da tutti i giorni che fino a quel momento era di Playboy, il Calendar Girl Lipstick, che era veramente prossimo alla fine. Il colore però è leggermente diverso -questo rossetto di Kiko è più chiaro, vira di più sul rosato e contiene dei microglitterini.
Il finish è sheer, l'effetto è più simile ad un gloss che ad un rossetto per la brillantezza che dà, inoltre la coprenza è bassa; di fatto si può definire un rossetto semi-trasparente. Sulle labbra l'effetto è lucido e discreto, insomma perfetto per essere indossato ogni giorno sia con ombretti make up nude che più decisi!
Un altro pregio di questo prodotto è che è idratante, non mi si sono mai seccate le labbra quando lo avevo su. Per “compensare” però questo pregio c'è la durata molto bassa, non supera mai le due ore e mezzo!

Conclusione: lo trovo un ottimo prodotto passepartout, il prezzo è basso e la soddisfazione nell'usarlo nel mio caso è stata tanta, consigliato! ;)

Swatches etc. :



Review L'Erbolario- Crema Colorata alla Macadamia e all'Avocado

sabato 1 ottobre 2011


Prodotto: crema colorata
Marca: L'Erbolario
Prezzo: 16 euro
Provato in: 03- dattero

Questa crema colorata mi ha accompagnato durante tutto il periodo primaverile e anche parte di quello estivo (non sono andata in vacanza in un posto super caldo ma a Londra dove fa freschetto anche d'estate). Volevo qualcosa di meno pesante del fondotinta ma che mi assicurasse comunque una certa coprenza, quindi ho ripiegato su una crema colorata; dopo averci pensato un po', ho acquistato questa de L'Erbolario su consiglio di mia madre, dato che lei ci si era trovata bene in passato.
Il packaging è molto semplice, un tubetto giallino chiarissimo con il tappo che si svita.
In un impeto di immotivato ottimismo, ho acquistato la tonalità dattero (la più scura) anziché la nocciola (tonalità media) nonostante io sia abbastanza chiara di carnagione perchè contavo di abbronzarmi (devo dire però che anche la commessa ha giocato un bel ruolo nel convincermi...). Questo è stato un errore, questa tonalità è veramente un po' troppo scura per me, anche perchè il livello di abbronzatura che ho raggiunto quest'anno è pari a zero, comunque non è un errore troppo grave, essendo una crema colorata si sfuma molto meglio e riesco quindi a stenderla in maniera che il colorito non sembri artificiale.
La coprenza non è il massimo, ovviamente, questo prodotto si limita a uniformare l'incarnato, e forse in questo mi ha un po' delusa, mi aspettavo che coprisse le imperfezioni in maniera più efficace.
Questo prodotto promette anche di idratare la pelle, e devo dire che è vero; all'inizio lo usavo abbinato alla mia crema da giorno e l'idratazione che dava alla mia pelle era veramente troppa. Dopo ho provato ad usarlo da sola, ma forse un po' per il caldo, un po' per il fatto che la mia pelle tende al grasso, è sempre un po' troppo idratante per me; dopo qualche ora divento inevitabilmente lucida, anche indossando sopra una cipria.

Conclusione: questo prodotto è consigliato con riserva, cioè lo consiglio solo a chi non ha la pelle mista/grassa e non vuole una coprenza molto alta, altrimenti non ne vale la pena!

Swatches (sopra crema colorata sfumata, sotto vi mostro una goccia così come esce dalla confezione):